Pedro Pascal in lizza per il sequel del Gladiatore di Ridley Scott

Mentre Ridley Scott fa rivivere il suo iconico “Gladiatore” per un sequel quasi un quarto di secolo dopo che l’epopea storica si è inchinata nel 2000, Pedro Pascal scambierà l’armatura mandaloriana con sandali romani per entrare a far parte della produzione.

Pascal, negli ultimi anni, è diventato uno degli attori più visibili che lavorano oggi. Dopo un ruolo di una stagione in “Game of Thrones”, ha ottenuto il ruolo principale nel popolarissimo “The Mandalorian” su Disney+. Quello spettacolo ha terminato la sua terza stagione quest’anno e Pascal ha anche recitato nella serie di sopravvivenza agli zombi di grande successo della HBO, “The Last of Us”, un contendente per la stagione dei premi infallibili. Ora, mentre aspetta di iniziare le riprese della seconda stagione di “The Last of Us”, sembra che Pascal trascorrerà quel tempo combattendo nel Colosseo.

Scott ha annunciato il suo sequel “Il Gladiatore” nel 2021 e dovrebbe uscire il 22 novembre 2024. Già, si preannuncia come uno dei più grandi film di quell’anno.

Pascal reciterà in Gladiator 2 insieme a Paul Mescal, Barry Keoghan, Denzel Washington e altri

L’aggiunta di Pedro Pascal al cast dell’imminente sequel di “Il Gladiatore” lo inserisce in un elenco costellato di star accanto agli attori di ritorno dal film originale di Ridley Scott del 2000, oltre a nuove aggiunte. Connie Nielsen torna nel ruolo di Lucilla, madre di Lucius. Interpretato da Spencer Treat Clark nell’originale “Il Gladiatore”, questa volta il ruolo di Lucius va a Paul Mescal.

Scott fa raramente sequel, con il franchise di “Alien” che rappresenta un’eccezione degna di nota, ma il vantaggio di aspettare oltre 20 anni per produrre un sequel di “Il Gladiatore” include un sacco di nuovi talenti recitativi per rinfrescare le cose. In trattativa ci sono anche Barry Keoghan (“Eternals”, “The Banshees of Inisherin”), insieme alla star di “Stranger Things 4” Joseph Quinn e al leggendario Denzel Washington. Il film non ha alcun collegamento con il sequel cancellato di “Il Gladiatore” di Nick Cave dei primi anni 2000.

Sebbene “Il Gladiatore” sia stato prodotto dalla Universal in collaborazione con la DreamWorks, il sequel è stato realizzato dalla Paramount. Scott produce e la sceneggiatura è stata scritta da David Scarpa (“Cleopatra”).

ARTICOLI INTERESSANTI SULLO STESSO TEMA: