Negli anni ’70 Cuba visse un periodo florido poichè terminò il processo di istituzionalizzazione della Rivoluzione cubana, con l’approvazione attraverso un referendum popolare di una nuova Costituzione della Repubblica (entrata in vigore il 24 febbraio 1975) e con la creazione degli organismi del Poder Popular, la cui prima Assemblea Nazionale venne costituita il 2 dicembre 1976. A partire da allora, il processo di industrializzazione divenne il fattore predominante nello sviluppo del paese.

Gli investimenti eseguiti dallo Stato dal 1976 al 1980 (13.200 milioni di pesos) rappresentano un 75 % in più rispetto ai cinque anni precedenti e il triplo rispetto al periodo 1966-1970. Ci fu una crescita dei principali settori economici e sociali, una maggiore efficienza e produttività (3.4 % all’anno) e le modifiche nelle proporzioni e nella struttura del commercio estero con i paesi socialisti del Consiglio di Mutua Assistenza Economica (CAME), permisero una stabilità dei prezzi e delle forniture.

Ecco alcune foto recentemente restaurate e pubblicate in un bel libro:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here