sabato, Dicembre 4, 2021
No menu items!

L’FBI rilascia un file sulla morte sospetta di Kurt Cobain nel 1994

L’ FBI ha rilasciato silenziosamente il suo file sul frontman dei Nirvana Kurt Cobain il  mese scorso sulle richieste di un’indagine sul suo suicidio all’età di 27 anni.

Il file di 10 pagine, ora disponibile online  nella libreria Freedom of Information dell’FBI, chiamato The Vault, include due messaggi inviati nel 2006 che chiedevano all’agenzia di aprire un’indagine per i sospetti che Cobain possa essere stato assassinato.

L’iconico rocker grunge è stato trovato morto a causa di una ferita da arma da fuoco nella sua casa di Seattle il 5 aprile 1994. Una nota di suicidio era accanto al suo corpo. Le autorità locali hanno stabilito che si è ucciso.

Un’e-mail e una lettera all’FBI nel file si riferivano alle informazioni o all’attenzione dei media che speculavano sulla morte del cantante. I nomi delle persone che hanno scritto i messaggi vengono oscurati nel file.

“Milioni di fan in tutto il mondo vorrebbero che le incongruenze che circondano la morte fossero chiarite una volta per tutte”, ha affermato l’email nel file, che è stato segnalato per la prima volta da Rolling Stone . “È triste pensare che un’ingiustizia di questa natura possa essere consentita negli Stati Uniti”.

LEGGI  Ricordi Cristina Quaranta di "Non è la Rai"? Ecco com'è diventata oggi

Una lettera affermava che “l’assassino di Cobain è ancora là fuori e ora, a causa della fretta del dipartimento di polizia, ha la possibilità di rivendicare altre vittorie”.

“Apprezziamo la tua preoccupazione che il signor Cobain possa essere stato vittima di un omicidio”, ha detto la risposta. “Tuttavia, la maggior parte delle indagini su omicidio / morte generalmente rientrano nella giurisdizione delle autorità statali e locali. … Sulla base delle informazioni fornite, non siamo in grado di identificare alcuna violazione della legge federale all’interno della giurisdizione investigativa dell’FBI. “

L’FBI includeva anche una lettera di un funzionario che lavorava presso l’Ufficio del Congresso e degli Affari Pubblici degli Stati Uniti in risposta a una lettera inviata all’allora Procuratore Generale degli Stati Uniti Janet Reno nel 2000. Il messaggio originale non era incluso.

LEGGI  Hai mai visto la sorella di Georgina Rodriguez? Le foto di Ivana

“La tua recente comunicazione al procuratore generale Janet Reno in cui esprime la tua convinzione che Kurt Cobain sia stato assassinato è stata deferita all’FBI per una risposta”, ha dichiarato il funzionario. “Sulla base delle informazioni limitate fornite, non siamo in grado di giustificare alcuna violazione della legge federale all’interno della giurisdizione investigativa dell’FBI. Pertanto, non siamo in grado di intraprendere alcuna azione investigativa in questo caso “.

Il file dell’FBI conteneva anche note di produzione della società che ha creato “Unsolved Mysteries”, che presentava un segmento su Cobain nel 1997 che sollevava domande sulla sua causa di morte.

ARTICOLI INTERESSANTI SULLO STESSO TEMA:

I più visti della settimana: