mercoledì, Febbraio 8, 2023
No menu items!

Le immagini orribili di quanto era pericolosa la Formula Uno in passato

Oggi le monoposto sono molto sicure ed è molto raro vedere incidenti pericoloso o addirittura mortali, ma non è passato molto tempo da quando entrare in una monoposto di Formula Uno era un atto di straordinario coraggio e di totale incoscienza.

A metà del XX secolo, una media di due conducenti moriva ogni stagione, ed anche gli spettatori erano regolarmente a rischio di detriti volanti. Tra il 1952 e il 1970, un incredibile numero di 32 piloti morì durante le gare del Gran Premio, molti in circostanze orribili. In un fatidico fine settimana del 1994, il pilota brasiliano Ayrton Senna e l’austriaco Roland Ratzenberger morirono entrambi in devastanti incidenti in Italia.

LEGGI  La presidente croata entra nel cuore di tutti con il suo fair play (FOTO)

Quelle morti scioccanti hanno portato a una rivoluzione della sicurezza nello sport, che includeva la standardizzazione del carburante e la riduzione del carico aerodinamico, riducendo la velocità di un’auto in curva fino ad arrivare agli standard di sicurezza che conosciamo oggi, ma quante vite si sono dovute spezzare per arrivare a oggi.

LEGGI  Ecco perchè Neymar ha voluto lasciare il Barcellona (VIDEO)
LEGGI  Il trailer di Russia 2019 è uguale alla sigla del Trono di Spade

Guardate le foto shock:

ARTICOLI INTERESSANTI SULLO STESSO TEMA:

I più visti della settimana: