venerdì, Dicembre 9, 2022
No menu items!

La fase 4 è la peggiore della Marvel?

Dopo aver completato la Fase 3 dell’MCU con il trionfante successo al botteghino con l’uno-due punch di Avengers: Infinity War e Avengers: Endgame – e l’epilogo di Spider-Man: Far From Home – i Marvel Studios sono stati costretti a guardare al futuro senza molti dei loro personaggi principali che hanno costruito l’eredità epica del MCU. Steve Rogers, Tony Stark e Natasha Romanoff sono stati portati fuori dalla scacchiera, mentre molti dei personaggi sopravvissuti che hanno contribuito a forgiare la squadra originale dei Vendicatori sono stati dispersi nel vento in spinoff, progetti solisti o addirittura trasformati in cattivi.

La costruzione della “Fase” della Marvel è iniziata con Iron Man del 2008 , che ha lasciato gli spettatori a desiderare di più con la prima scena post-crediti (che comprendeva Nick Fury di Samuel L. Jackson), finendo con il gruppo che il pubblico aspettava con The Avengers del 2012 . La fase 2 dell’MCU ha visto l’introduzione dei Guardiani della Galassia, Ant-Man, Vision, Wanda Maximoff, The Wasp e The Winter Soldier, arrivando a una sorta di conclusione con Avengers: Age of Ultron . La fase 3 del MCU è giunta all’epica conclusione di Avengers: Endgame, portando grandi battitori lungo la strada con Black Panther, Spider-Man, Captain Marvel e Doctor Strange, seguendo una narrazione continua che ha costruito e stuzzicato un inevitabile confronto finale con Thanos che sembrava un accumulo accuratamente orchestrato che ha dato i suoi frutti aspettative del pubblico in termini di dividendi.

La fase 4 ha avuto il non invidiabile compito di riavviare essenzialmente la prossima grande narrativa del MCU che sarebbe fluita tra i film (e ora i programmi TV), costruendo qualcosa di simile ad Avengers: Endgame in termini di aspettative del pubblico. Seguire le orme del secondo film con il maggior incasso di tutti i tempi non è un’impresa da poco, ma dato il successo delle fasi 1-3 dell’MCU , sembrerebbe che la Marvel avrebbe un piano più chiaro e conciso su dove sta andando l’MCU . Invece, sembra che i personaggi e le storie vengano introdotti senza alcun vero tessuto connettivo al grande MCU, mentre la prossima grande minaccia, Kang (mostrata nel finale di Lokistagione 1), è stato intravisto solo una volta, lasciando i fan a chiedersi se divorare ogni nuovo spettacolo e film valga la pena investire, specialmente quando la qualità sembra diminuire mentre si va avanti.

La fase 4 ha il primo film Rotten dell’MCU su Rotten Tomatoes al 47% per Eternals della regista Chloe Zhao , che è stata una grande mancanza per una voce così tentacolare che ha introdotto nuovi personaggi e livelli nell’MCU. In effetti, tre dei cinque film con il punteggio più basso dell’MCU su RT provengono dalla Fase 4, così come tre delle quattro peggiori produzioni CinemaScore dell’MCU, tra cui Eternals, Doctor Strange in the Multiverse of Madness e Thor: Love and Thunder, ( che è stato eclissato dalla signora Marvel).

Anche l’introduzione degli spettacoli Disney+ Marvel si è rivelata una strada difficile per i Marvel Studios, poiché alcuni spettacoli hanno lottato con budget inferiori e storie tortuose, mentre altri hanno fatto bene a portare avanti l’MCU, creando un inizio irregolare per il nuovo metodo di mescolando serie con film. La mancanza di concentrazione, budget più ristretti, storie tortuose e sconnesse e la perdita dei personaggi più popolari ha diviso notevolmente i fan della Marvel nella Fase 4 dell’MCU.

LEGGI  7 scene d'azione che caratterizzano lo stile di Christopher Nolan

Mentre Avengers: Endgame (e Infinity War ) ha lasciato ai fan un finale davvero epico, gratificante e travolgente per un decennio di narrazione, seguirlo è un compito arduo. Togliere dal tabellone una serie di personaggi di alto profilo rende tutto ancora più difficile, con Steve Rogers/Captain America, Tony Stark/Iron Man e Black Widow/Natasha Romanoff ora fuori dai giochi. Captain America e Iron Man, in particolare, sono stati il ​​duo che ha tenuto insieme le fasi 1-3 dell’MCU, diventando i leader di The Avengers e radunando tutti gli eroi dietro di loro.

LEGGI  18 attori pentiti di aver rifiutato ruoli importantissimi

La loro assenza nella fase 4 dell’MCUsi sente, poiché la domanda su chi assumerà i loro ruoli è ancora un filo penzolante che deve ancora essere tirato, senza leader chiari che emergono ancora nella storia più ampia, anche dopo sei film e sette programmi TV.

Con l’ingresso della Marvel nel regno dello streaming, era solo questione di tempo prima che l’aspetto dell’evento dei film in uscita ogni anno diventasse diluito. Quelli che erano da due a tre film all’anno ora sono da tre a quattro film e gli spettacoli Disney+ arrivano ogni due mesi, creando un assalto di contenuti nella Fase 4 dell’MCU  che rallenta a malapena per essere digerito.

Questa tendenza continuerà nel 2023, con quattro film in uscita e un numero imprecisato di spettacoli, che ora si scontrano in un miscuglio di contenuti che è sia connesso che disconnesso, senza una vera suspense verso ciò che verrà dopo. Può sembrare ironico lamentarsi di avere troppo di una cosa buona, ma quando la cosa buona diventa monotona, senza scopo e senza alcuna vera posta in gioco o clamore, il pubblico potrebbe perdere del tutto l’appetito.

Ciò che la Marvel ha realizzato con The Avengers del 2012 è  stato creare clamore verso un tanto atteso cattivo da portare sul grande schermo. Thanos è stato preso in giro nelle scene post-crediti e tutto è stato costruito attorno a lui in modi grandi e sottili durante le fasi 1-3 dell’MCU . Ciò ha creato un filo narrativo che ha collegato i vari personaggi e storie in un modo che ha creato clamore e anticipazione per un’eventuale resa dei conti a distanza di molti film. Anche se non era evidente dall’inizio, la scritta era appesa al muro e i fan potevano speculare su come potrebbero andare le cose, rendendo l’MCU un investimento entusiasmante.

Ora, al di fuori di una presa in giro di Kang alla fine di Lokistagione 1, i fan non hanno idea di dove stia andando, per non parlare di quale sia la vera minaccia o chi guiderà la lotta contro di essa. Se i Vendicatori esistono ancora, nessuno può indovinare chi fa parte della squadra, per non parlare di guidarla, e quale sarà effettivamente la loro prossima grande minaccia. L’introduzione del multiverso è abbastanza interessante, ma finora è semplicemente servita a riportare in vita i personaggi dei film pre-MCU e creare varianti di quelli attuali, che non hanno spostato l’ago in larga misura.

LEGGI  Cosa c'entra Steven Seagal con Batman?

Mentre il marchio Marvel si è costruito negli ultimi dieci anni per essere il più grande franchise cinematografico di tutti i tempi, è un mito dire che ognuno dei loro sforzi è stato una schiacciata. Nel corso del tempo, alcuni dei loro sforzi tutt’altro che stellari hanno guadagnato il favore dopo un po’ di tempo, distanza e contesto dai film successivi, ma alcuni semplicemente non sono così buoni. Thor: The Dark World ,  Iron Man 2,  Captain Marvel e molti altri hanno un grande contingente di detrattori.

Punteggi bassi degli Eterni ha stabilito un nuovo precedente per critici e fan, che non sono riusciti a razionalizzare lo sforzo poco brillante che serpeggiava troppo lontano dalle riserve Marvel, aprendo le porte a coloro che sono tipicamente innamorati dell’ultimo film del MCU per dare un’occhiata più da vicino al franchise e venire a termini con il fatto che parte di esso non è eccezionale. Questa nuova percezione sia da parte della critica che dei fan si è tradotta negli sforzi successivi, che ora vengono classificati su una curva più acuta nella Fase 4 dell’MCU rispetto a prima, mettendo in guardia la Marvel per dare forma al proprio gioco.

LEGGI  7 scene d'azione che caratterizzano lo stile di Christopher Nolan

In termini di coerenza, personaggio, storia ed esecuzione, la fase 4 dell’MCU è la fase peggiore di sempre. Le fasi 1-3 dell’MCU non erano perfette, ma avevano un senso di appartenenza l’una all’altra e costruite verso una risoluzione finale da fase a fase, creando clamore e stuzzicando l’appetito dei fan per ciò che sarebbe successo dopo.

Il principale nemico/minaccia era chiaro e chi fossero i Vendicatori era evidente, anche quando si sono combattuti in Captain America: Civil War della Fase 3 del MCU . MCU Fase 4, tuttavia, è gravato da una mancanza di leadership per The Avengers – non c’è alcuna reale indicazione di chi sia anche nel gruppo a questo punto – nessun cattivo chiaro, nessuna direzione chiara in termini di dove sta andando tutto e una sovrabbondanza di contenuti che si snoda nel tono, nello stile e nel tema, venendo fuori più come singoli progetti di animali domestici, piuttosto che come personaggi ed eventi appartenenti all’MCU. Si spera che le cose diventino più chiare con la conclusione della fase 4 dell’MCU , ma finora è iniziato male e necessita di una correzione di rotta.

ARTICOLI INTERESSANTI SULLO STESSO TEMA:

I più visti della settimana: