giovedì, Dicembre 8, 2022
No menu items!

I giudici negano ad Amber Heard la nuova causa contro Johnny Depp

La richiesta di Amber Heard per un processo giudiziario nel  processo per diffamazione a Johnny Depp è stata respinta.

Secondo i nuovi documenti legali, ottenuti da ET, mercoledì il giudice Penney S. Azcarate ha stabilito che non c’erano prove di frode o illecito dopo che il team legale di Heard ha affermato che la  persona sbagliata ha fatto parte della giuria  che ha deciso all’unanimità che Depp era diffamato da Heard. Depp ha descritto la richiesta di Heard di annullare il processo e di ordinare un nuovo processo da parte del giudice come ” frivola “.

Nei documenti legali, Azcarate ha affermato che a Heard “è stata fornita la lista della giuria cinque giorni prima dell’inizio del processo e sapeva o avrebbe dovuto essere a conoscenza dell’errore in qualsiasi momento durante le sette settimane di sospensione di questo processo”. Il giudice ha aggiunto: “Ha avuto tutte le opportunità per opporsi o per [dire la verità]sulla questione. Le parti in genere devono presentare obiezioni nel momento in cui viene emessa una sentenza o un’ordinanza per avvisare la Corte che una questione è destinata a essere preservata”.

LEGGI  Leonardo Di Caprio riceve una brutta pallonata in faccia

Azcarate ha aggiunto che entrambe le parti avevano l’obbligo di garantire l’accuratezza delle informazioni fornite alla giuria e che “una parte non può aspettare di ricevere un verdetto negativo per opporsi, per la prima volta, su una questione nota dall’inizio del prova.” Il giudice ha anche affermato che “le parti hanno interrogato il collegio della giuria per un’intera giornata e hanno informato la Corte che il collegio della giuria era accettabile” e, pertanto, “il giusto processo è stato garantito e fornito a tutte le parti in questo contenzioso”.

La squadra di Heard ha affermato che il giusto processo dell’attrice è stato compromesso quando un uomo di 52 anni – invece del 77enne chiamato a far parte della giuria – ha servito come giurato nel processo. Entrambi gli uomini hanno lo stesso cognome e vivono allo stesso indirizzo in Virginia.

LEGGI  Hai mai visto i 2 figli di Paolo Bonolis? Eccoli in una foto inedita
LEGGI  La figlia di Madonna, Lourdes, 24 anni, condivide un selfie allo specchio - GUARDA

“La citazione emessa al giurato Quindici elencava il suo nome legale e indirizzo e non è stata annotata la data di nascita”, ha spiegato il giudice. “La corte ha ritirato il questionario della giuria del giurato quindici. Il giurato quindici ha completato il questionario della giuria mentre compilava lui stesso la propria data di nascita. Le informazioni presentate sul questionario della giuria corrispondono alle informazioni fornite dal giurato quindici alla corte”.

Inoltre, Azcarate ha affermato che l’inclusione del 52enne nella giuria non ha pregiudicato in alcun modo Heard perché “il giurato è stato esaminato, si è seduto per l’intera giuria, ha deliberato e ha raggiunto un verdetto”.

Il giudice ha concluso che “l’unica prova davanti a questa Corte è che questo giurato e tutti i giurati hanno seguito i loro giuramenti, le istruzioni della Corte e gli ordini”. E, come tale, “questo tribunale è vincolato dalla decisione competente della giuria”.

ARTICOLI INTERESSANTI SULLO STESSO TEMA:

I più visti della settimana: