Guardiani della Galassia vol. 3: Cosa ti sei perso se hai saltato lo speciale delle vacanze

“Guardiani della Galassia Vol. 3” è ora nelle sale, portando una conclusione soddisfacente alla trilogia cosmica del supereroe di James Gunn. Sebbene i Guardiani siano sempre stati la loro entità all’interno dell’MCU, c’è un bel po ‘di visione richiesta prima di sedersi per vedere “Vol. 3”. Anche se potrebbe non sembrare, “The Guardians of the Galaxy Holiday Special” pone le basi per l’ultimo film di Gunn, e coloro che non l’hanno visto potrebbero trovare molti momenti di confusione in “Vol. 3”.

Innanzitutto, “Vol. 3” si apre con i Guardiani che sistemano il loro nuovo quartier generale su Knowhere, dove hanno incontrato The Collector nel primo film. Lo “Holiday Special” rivela che glielo hanno tolto dalle mani qualche tempo dopo “Avengers: Endgame”. Allo stesso modo, lo speciale introduce Cosmo (Maria Bakalova) come un membro vitale di Knowhere.

Tuttavia, la più grande rivelazione in “Holiday Special” è che Mantis (Pom Klementieff) è la sorellastra di Star-Lord (Chris Pratt), entrambi condividono lo stesso padre, Ego (Kurt Russell). “Vol. 3” lo menziona rapidamente quando Drax (Dave Bautista) suggerisce a Mantis di rallegrare suo fratello, Peter, che sta bevendo la sua depressione.

Altri modi in cui lo speciale natalizio ha creato Guardiani della Galassia Vol. 3

Sebbene “The Guardians of the Galaxy Holiday Special” sia praticamente una grande battuta di Kevin Bacon, è necessaria la visualizzazione per ottenere il massimo da “Guardians of the Galaxy Vol. 3.” Sebbene abbiamo coperto le informazioni essenziali, ci sono ancora molti piccoli dettagli sparsi nel finale dell’MCU di James Gunn.

In “Vol. 3”, Cosmo e Kraglin ospitano una partita di poker costellata di cameo delle precedenti avventure dei Guardiani. Sebbene presenti Howard the Duck (Seth Green) e The Broker (Christopher Fairbank), include anche il cantante della band di “Holiday Special”, interpretato da Rhett Miller di Old 97.

Sebbene Kevin Bacon non appaia in “Vol. 3”, il suo impatto sui Guardiani è presente. In “Holiday Special”, Drax e Mantis sono disgustati nell’apprendere che Bacon non è l’eroe che si aspettavano, poiché gli attori li respingono. Tuttavia, in “Vol. 3”, Drax mette alla prova le sue capacità di recitazione, recitando le battute di Mantis a Peter e mettendo in scena uno spettacolo per i bambini spaventati, portando i suoi pensieri sugli attori al punto di partenza. Il duo rapisce anche Bacon nello speciale, che “Vol. 3” rivela essere una notizia mainstream dell’MCU, poiché la scena post-crediti mostra il nonno di Peter (Gregg Henry) che legge un giornale con il rapimento alieno come titolo.

ARTICOLI INTERESSANTI SULLO STESSO TEMA: