venerdì, Agosto 19, 2022
No menu items!

Come il fondatore di Zara ha creato un impero immobiliare da 8,6 miliardi

Il miliardario spagnolo Amancio Ortega, fondatore del colosso dell’abbigliamento Zara, ha costruito un impero immobiliare globale che comprende uffici utilizzati da Facebook e Amazon a Seattle e ampie zone di Oxford Street a Londra .

Diversificando la sua fortuna nella moda per preservare la sua considerevole ricchezza, il valore del portafoglio immobiliare di proprietà della partecipazione di investimento di Ortega, Pontegadea Inversiones, alla fine dello scorso anno era di circa € 10 miliardi (£ 8,6 miliardi).

Pontegadea raccoglie quasi tutti i dividendi che Ortega guadagna – 1,6 miliardi di euro (1,4 miliardi di sterline) nel 2019 – e quindi reinvestisce nuovamente il denaro nel settore immobiliare, ha detto un portavoce della holding.

Diversificando la sua fortuna nella moda per preservare la sua considerevole ricchezza, il valore del portafoglio immobiliare di proprietà della partecipazione di investimento di Ortega, Pontegadea Inversiones, ammontava a circa € 10 miliardi

Pontegadea raccoglie quasi tutti i dividendi che Ortega guadagna – 1,6 miliardi di euro nel 2019 – e quindi reinvestisce nuovamente il denaro nel settore immobiliare, ha detto un portavoce della holding

zara impero economico

L’83enne si è dimesso da presidente di Inditex, il proprietario di Zara, nel 2011, ma possiede ancora il 59% del più grande rivenditore di moda al mondo, che possiede anche altri marchi di moda popolari come Massimo Dutti e Bershka.

Attualmente è la sesta persona più ricca del mondo, secondo Forbes.

L’83enne si è dimesso da presidente di Inditex, il proprietario di Zara, nel 2011, ma possiede ancora il 59 percento del più grande rivenditore di moda al mondo

I suoi ultimi importanti acquisti immobiliari sono arrivati ​​all’inizio di questo mese quando Pontegadea ha acquistato un edificio per uffici utilizzato da Facebook a Seattle per $ 415 milioni (£ 321 milioni) e il complesso ‘Troy Block’ nella stessa città che ospita parte del quartier generale di Amazon per $ 740 milioni (£ 573million).

LEGGI  Jared Leto mostra i muscoli ai fan (VIDEO)

Secondo un professore di finanza presso la scuola di commercio Esade di Barcellona, ​​Juan Carlos Amaro, è normale per gli imprenditori con un sacco di soldi istituire un fondo di investimento per gestire il denaro per “diversificare e preservare” la fortuna costruendo un ” rifugio dalle fluttuazioni del mercato azionario.

LEGGI  Victoria Beckham da consigli di moda a chi passa per Central Park (VIDEO)

Ortega, che fondò il gigante della moda Zara con la sua ex moglie Rosalia nel 1975 nella regione nord-occidentale della Galizia, in Spagna, protegge con fervore la sua privacy ed è noto per essere un investitore prudente.

Gli analisti hanno affermato che stava prendendo di mira il settore immobiliare come un investimento a lungo termine, non per speculare.

“È stata scelta un’attività molto conservativa, non per la sua grande redditività ma perché è sufficientemente stabile”, ha detto un portavoce di Pontegadea.

Ortega evita gli immobili residenziali, che sono potenzialmente più redditizi ma hanno una cattiva reputazione dopo lo scoppio di una bolla immobiliare alla fine degli anni 2000, innescando una prolungata recessione.

I suoi ultimi importanti acquisti immobiliari sono arrivati ​​all’inizio di questo mese quando Pontegadea ha acquistato un edificio per uffici utilizzato da Facebook a Seattle per $ 415 milioni (£ 321 milioni)

Ortega ha trovato facile soddisfare i suoi criteri negli Stati Uniti: negli ultimi anni ha acquisito proprietà a Miami, San Francisco, New York e Washington

Il suo portafoglio è principalmente costituito da uffici e negozi, nonché da alcuni hotel.

Oltre a possedere diversi edifici a Madrid e Barcellona, ​​Ortega è diventata il principale proprietario immobiliare di Oxford Street, la via dello shopping più trafficata d’Europa.

A Parigi possiede l’edificio che ospita il flagship store di Apple e un edificio commerciale sul viale degli Champs-Elysee.

LEGGI  Demi Lovato dice che è stata violentata a 15 anni durante i Disney Days

Ortega acquista proprietà solo “nelle capitali dei principali paesi che sono stabili”, preferibilmente in quartieri prestigiosi, ha detto il portavoce di Pontagadea.

Predilige anche i “migliori inquilini di categoria con buona solvibilità”, con una preferenza per le principali multinazionali, ha affermato Rafael Sambola, professore della scuola di economia Eada di Barcellona, ​​autore di numerosi libri in materia di finanza e contabilità.

A Parigi possiede l’edificio che ospita il flagship store Apple e un edificio commerciale sul viale Champs-Elysee

Oltre a possedere diversi edifici a Madrid e Barcellona, ​​Ortega è diventata il principale proprietario immobiliare di Oxford Street, la via dello shopping più trafficata d’Europa

Ortega ha trovato facile soddisfare i suoi criteri negli Stati Uniti: negli ultimi anni ha acquisito proprietà a Miami, San Francisco, New York e Washington oltre a Seattle.

“Penso che voglia avere una diversificazione dei tassi di cambio” per proteggersi da possibili battute d’arresto con l’euro o la sterlina, ha dichiarato Manuel Romera, direttore del dipartimento finanziario della scuola di economia IE di Madrid.

LEGGI  Ricordi Miriana Trevisan di "Non è la Rai"? Ecco com'è diventata oggi

Ortega attualmente possiede proprietà in nove paesi: Gran Bretagna, Canada, Francia, Italia, Messico, Portogallo, Corea del Sud, Spagna e Stati Uniti.

L’affitto che raccoglie da questi edifici – € 405 milioni (£ 346 milioni) nel 2018 – viene immediatamente reinvestito a Pontegadea, secondo l’azienda.

Il proprietario di Zara non ha paura di affittare edifici per competere con abiti come Primark, che occupa una delle sue proprietà nella via principale di Madrid.

L’anno scorso Pontegedea ha fatto una rara avventura al di fuori del settore immobiliare, acquisendo il 10 percento di Telxius, la controllata spagnola Telefonica, gigante delle telecomunicazioni, che fornisce torri telefoniche e reti in fibra in Europa e in America Latina.

ARTICOLI INTERESSANTI SULLO STESSO TEMA:

I più visti della settimana: