L’industria dell’abbigliamento produce il 10% delle emissioni globali di carbonio e rimane il secondo più grande inquinatore industriale, secondo solo al petrolio. La mamma di 3 bambini Sarah Tyau è una delle tante persone che aiutano a rompere la dipendenza con la “moda veloce”, dove i rivenditori devono costantemente tentare i clienti con infinite “nuove” mode per vendere prodotti. I vecchi oggetti sono reputati indesiderati e cestinati, gli americani buttano via circa 70 libbre di vestiti a persona ogni anno.

Sarah ha iniziato a riciclare i vestiti vecchi subito dopo la nascita della sua prima figlia. Quello che è iniziato come un modo per risparmiare un po’ di denaro è diventato una filosofia per la vita: “Guarda bene, sentiti bene, fai del bene”. Ha trasformato centinaia di pezzi di abbigliamento vecchio, dalle camicie oversize agli abiti da sposa, trasformandoli in abiti eleganti per lei e le sue figlie, che amano essere coinvolte.

Con oltre 135mila follower su Instagram, le persone stanno chiaramente apprezzando il lavoro di Sarah.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here